dolci di carnevale - le sfrappe
Tempo preparazione: 40 min
Tempo cottura: 20 min
Difficolta: Facile

 

Per me Carnevale significa “sfrappe” (questo è il nome con cui vengono chiamate nelle Marche). E´decisamente il dolce di carnevale che preferisco.

Con la loro leggerezza e croccantezza potrei mangiarle ogni giorno durante tutto il periodo delle feste.

Solitamente uso la dose qui sotto per preparare la pasta. La metà  poi la congelo e così quando mi viene voglia di rifarle,  tutto quello che devo fare é  tirar fuori la pasta dal congelatore un paio di ore prima e poi … via con la frittura.

 

Ingredienti:

  • 400 g. di farina
  • 30 g. di burro
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1/2 bicchierino di anisetta
  • buccia di limone grattugiato
  • vino bianco (se serve)
  • 2 uova
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Versare la farina su un piano di lavoro e poi incorporare le uova, il burro, la buccia di limone e l´anisetta.
  2. Iniziate ad impastare e se avete l´impressione che la massa stia diventando troppo dura, unite qualche cucchiaio di vino bianco. Alla fine deve risultare una massa omogenea come quella che si fa per la pasta all´uovo.
  3. Mettete a riposare in frigorifero per una mezz’ ora.
  4. Stendetela con un matterello e poi ripiegatela in tre. Stendetela nuovamente e ripiegatela. Fate questa operazione un´ altro paio di volte. In questo modo le frappe risulteranno più friabili.
  5. Avvolgetela la pasta nella pellicola trasparente e mettetela in frigorifero per mezz’ora.
  6. Dividetela in 4/5 pezzi per stenderla meglio.
    Spianate con il mattarello la pasta in modo che risulti alta in paio di millimetri.
    tagliate ora diversi rettangoli.
  7. Fate friggere pochi pezzi alla volta fino a che non diventano leggermente ambrati. Scolateli bene e poi guarnite con zucchero e a velo.