Tempo preparazione: 20 min
Tempo cottura: 20 min
Difficolta: Facile

 

Castignano è un comune delle Marche situato ai piedi del Monte Ascensione che ho visitato grazie ad un photowalk della Regione Marche. Oltre ad essere uno di quei deliziosi paesini incastonati tra i monti di origine medievale, Castignano  è anche famoso per un Festival che si tiene in estate: Templaria, una rievocazione storico-artistica interamente dedicata alle gesta dei templari.  Altra particolarità di questo paese è che qui si coltiva un particolare tipo di anice: l’anice verde. E una pianta originaria dell’Oriente che Carlo Magno definì “la quintessenza” probabilmente per il suo delicatissimo aroma e e che viene coltivata proprio qui grazie alle particolarità del suolo e del clima.

 

 

Ingredienti:

  • 350g di farina 00
  • 190g di zucchero
  • 100g di olio di semi
  • 100g di vino bianco
  • 1/2 bustina di lievito chimico per dolci
  • 1 cucchiaio di anice verde di Castignano
  • zucchero semolato per guarnire q.b.

Preparazione

 

1

Versate la farina in una ciotola e formate una fontana. Al centro versate i restanti ingredienti. Impastate bene per far amalgamare e poi aggiungete l’anice verde di Castignano. Se l’impasto vi sembra troppo morbido aggiungete un po’ di farina mentre se risulta troppo duro aggiungete ancora un po’ di vino.

2Prendete dei piccoli pezzi dell’ impasto e formate dei cordoncini di circa 10cm di lunghezza, chiudeteli a cerchio e passateli nello zucchero semolato.

 

3Disponeteli su una teglia coperta di carta forno e infornate a 180° per  20 minuti.